Vigevano, firmato l’accordo per il polo calzaturiero

L’avevamo anticipato nei giorni scorsi, adesso è ufficiale: è stata firmata la lettera d’intenti per la creazione di un polo tecnico-professionale a Vigevano, nell’edificio storico dell’ex macello, che sarà recuperato e adibito a tale destinazione.

L’accordo è stato siglato tra Comune di Vigevano, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Anci, Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani. L’intento è quello di diffondere la cultura scientifica, tecnica ed economica e l’innovazione metodologica e organizzativa, promuovendo e sostenendo la ricerca applicata nel settore calzaturiero. L’inizio dei lavori è previsto per la prossima estate, con l’auspicio di terminarli entro la fine del 2014.
Sono stati individuati i contributi dei singoli partner per la realizzazione del progetto, per un valore di circa 7 milioni di euro, mentre un altro milione di euro circa sarà reperito da altri soggetti, privati o pubblici, in via di definizione.
“Con questo atto ufficiale – ha sottolineato il sindaco di Vigevano, Andrea Sala – si è fatto il primo passo di un importante percorso che culminerà con la realizzazione di questo nuovo polo tecnico-professionale, che porterà la città di Vigevano a ricoprire un ruolo centrale nel settore della ricerca e formazione nel calzaturiero in ambito nazionale ed europeo”. Ha aggiunto il calzaturiere Massimo Martinoli(Caimar), referente Anci per il glorioso distretto vigevanese (nella foto): “Abbiamo particolarmente apprezzato l’impegno dimostrato da Comune e Fondazione, che ha portato in tempi brevi alla firma della lettera di intenti. Si tratta di un progetto di valenza nazionale e europea molto importante per il settore e per il territorio vigevanese”. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati