Zoccoli demodé? Dalla Toscana ecco Unalira, startup che rilancia le storiche calzature, con la pelle

Legno e pelle per rilanciare la tradizione degli zoccoli. Il progetto si chiama Unalira, traditional italian clogs, ed è nato in Toscana, a Segromigno da un gruppo di giovani imprenditori: Mirko Paladini, Letizia Bandoni, Luigi Bandoni, Christian di Riccio, Vanessa Puccini e Andrea Tenucci. Tutti i modelli sono in legno e presentano un foro nel tacco delle dimensioni di una lira. Il progetto sarà presentato venerdì 31 marzo al Polo Tecnologico di Segromigno in Monte, insieme ad una mostra di foto storiche e ad un artigiano che dimostrerà alcune fasi di lavorazione. Il lancio avverrà attraverso la piattaforma di crowdfunding Kickstarter: al superamento del budget prefissato inizierà la consegna degli zoccoli. La linea Story presenta una tomaia in morbida e pregiata pelle naturale (180 euro); la linea Place (125 euro) e la Dream con dettagli in nappa e suola in vero cuoio (220 euro). Le pelli utilizzate, non poteva essere altrimenti, sono italiane. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati