Carte inutili

I chimici vorrebbero investire in ricerca ma devono occuparsi di capitolati, Reach, carbon footprint e richieste ridicole. I numeri: duecento realtà, una ventina di multinazionali, export in crescita. Una forza sono i distretti conciari, laboratorio di innovazione
Tratto da Mdp La Conceria, n.32/2014 – clicca qui per scoprire tutti i contenuti della rivista

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati