Crescita italiana per Alanchim

A volte delocalizzare non è la scelta giusta per crescere. L’esempio arriva dalla ditta di prodotti chimici Alanchim di Castelfranco di Sotto (PI), che ha festeggiato in questi giorni il venticinquesimo anno di attività. Un’azienda che da semplice rivenditrice è arrivata a essere una realtà significativa in questo segmento, producendo in proprio tra il 70 e l’80% degli articoli inseriti nel listino. Col comprensorio del cuoio toscano al centro della produzione, ma con l’occhio rivolto al mondo. É stata questa, infatti, la chiave di volta di una storia nata a Santa Croce sull’Arno (PI) e dintorni, proseguita a Solofra (AV) ed esplosa in una ventina di nazioni tra cui Giappone, Sudan, Bangladesh, Pakistan e Turchia, oltre a numerose zone del Centro America. Sono questi gli sbocchi commerciali dell’azienda di Antonio Moncalvo e del figlio Andrea in cui lavorano diciotto persone. (aq)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati