E cessione fu: Lanxess vende la chimica conciaria a TFL

E cessione fu: Lanxess vende la chimica conciaria a TFL

Come annunciato, Lanxess vende la chimica conciaria a TFL. Il colosso tedesco ha comunicato di aver trovato l’accordo per la vendita della business unit legata ai prodotti per il trattamento della pelle a TFL Ledertechnik GmbH, nome a sua volta molto noto nel mondo conciario. L’operazione si concluderà intorno alla metà del 2021 e rappresenta l’ultimo passo di allontanamento dalla chimica conciaria da parte di Lanxess. I precedenti riguardavano la dismissione della divisione Chrome Chemicals e l’uscita dalla partecipazione nella miniera sudafricana di minerali di cromo.

Lanxess vende la chimica conciaria a TFL

Lanxess ha annunciato la cessione il 12 agosto 2020. L’operazione prevede un prezzo suddiviso in una componente fissa pari a 80 milioni di euro e una correlata alle performance che potrà variare raggiungendo al massimo i 115 milioni di euro. La compravendita sarà valutata dalle autorità competenti che dovrebbero esprimersi entro la metà dell’anno prossimo. Lanxess produce ausiliari conciari in 3 stabilimenti: a Leverkusen in Germania, a Filago in provincia di Bergamo, a Changzhou in Cina. Fanno parte dell’unità anche alcuni laboratori di ricerca e uffici vendita sparsi in tutto il mondo. Secondo gli accordi TFL acquisirà tutte le attività della linea di business dei prodotti chimici per la pelle e i circa 460 dipendenti collegati.

Il commento di Lanxess

“Siamo convinti che il trasferimento a TFL aprirà nuove prospettive di crescita e sviluppo per il business e lo rafforzerà in modo significativo – afferma Matthias Zachert, presidente di LANXESS -. Allo stesso tempo stiamo rendendo Lanxess un po’ più indipendente dall’industria automobilistica, un settore di riferimento chiave per i prodotti in pelle”.

Il commento di TFL

“L’acquisizione consentirà di offrire una gamma senza precedenti di soluzioni dalle alte prestazioni, innovative e sostenibili per il settore della pelle – spiega Peter Amann, amministratore delegato del Gruppo TFL -. L’ampliamento supporterà il nostro obiettivo di divenire una società specializzata in sostanze chimiche per pellame dalle elevate prestazioni. E rafforzerà in modo significativo il nostro portafoglio di prodotti per la rifinizione e la nostra presenza nel settore automobilistico”. Secondo i vertici di TFL, l’operazione consentirà di dare lavoro a circa 1.200 persone in tutto il mondo, con un fatturato di circa 450 milioni di euro e stabilimenti di produzione in Germania, Italia, Francia, Brasile, India e Cina.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati