Lanxess, i conti volano: l’acquisizione di Chemtura (e non solo) fa schizzare e aumentare le vendite del 25%

Buone, anzi ottime notizie per i chimici di Lanxess, gruppo con una forte focalizzazione nello sviluppo di ausiliari per l’industria conciaria (a partire da quelli a base cromo). La multinazionale tedesca ha chiuso l’ultimo trimestre superando i 2,4 miliardi di euro di fatturato, valore che si traduce in una crescita su base annua dal 25%. Trainante per i conti l’acquisizione (di pochi mesi fa) di Chemtura, produttore statunitense di ritardanti di fiamma e additivi lubrificanti: la più grande mai portata a termine da Lanxess. Ma tutti i segmenti di produzione funzionano molto bene, al punto che il ceo Matthias Zachert dichiara: “Lanxess vive una fase di movimento vorticoso. Il nostro focus su prodotti ad alto valore aggiunto sta dando risultati sempre migliori. È particolarmente soddisfacente che tutte le aree del globo e tutte le nostre specialità stiano mostrando andamenti positivi”. Lanxess, sull’anno fiscale, si attende profitti record, compresi tra 1,25 e 1,3 miliardi di euro”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati