Eurosuole: lieve calo nel 2012, ma bene Goldenplast

Tempi di bilanci per il gruppo marchigiano Eurosuole(formato da Eurosuole, Montecosaro, e Goldenplast, Potenza Picena) che ha chiuso il 2012 con 38 milioni di euro di fatturato, in leggera riduzione. Per la prima volta, però, i risultati Goldenplastsorpassano quelli di Eurosuole, registrando 38,2 milioni di euro di fatturato, contando su un export del 60%. Germano Ercoli, amministratore delegato Eurosuole (nella foto), ha lanciato un atto di accusa contro “una classe politica incapace, protagonista di ruberie, senza spirito di servizio”. Parole ribadite anche nel biglietto augurale distribuito ai dipendenti (211 di Eurosuole e 45 per Goldenplast), insieme a un preciso riferimento al rapporto critico con il sistema bancario: “In un recente passato la strategia degli istituti di credito è stata quella di essere vicini al territorio tanto che la Banca delle Marche gestiva il 25% del credito marchigiano. Oggi non è più così, si possono chiudere i rubinetti a destra e a manca. Gran parte degli imprenditori, artigiani e commercianti sono in difficoltà creditizia. Come al solito, non si può passare da un eccesso all’altro. Serve calma e sangue freddo, al di fuori degli isterismi del momento sicuramente dannosi all’interesse supremo dell’istituto”. (m.v.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×