23 milioni per la “prima nuova conceria russa da 20 anni”. A fine 2018 Russkaya Kozha inaugurerà RK Altai

Il gruppo conciario Russkaya Kozha ha iniziato la costruzione di un nuovo impianto in Siberia, che dovrebbe essere inaugurato alla fine del 2018, in base alle dichiarazioni del direttore del gruppo Vladimir Sirotina riportate da Altapress. Sirotina ha rimarcato come negli ultimi 20 anni non sia stata costruita nessuna nuova conceria in Russia ma, anzi, diversi impianti siano stati chiusi. La messa in funzione della nuova conceria era prevista per la fine di quest’anno, ma è stata posticipata a causa del gran numero di permessi necessari, ha sottolineato il dirigente. La nuova conceria RK Altai produrrà circa 100.000 metri quadri di pellame finito al mese. Sono previste 200 assunzioni. Il costo stimato del progetto è circa 23,3 milioni di euro di cui 16,2 milioni  serviranno per la costruzione dell’impianto, 6 milioni  per l’acquisto di attrezzature e 1,1 milioni per altri costi (ingegneria di rete, comunicazioni.). Quasi la metà dell’investimento sarà finanziato dai proprietari, il resto saranno finanziamenti di fondi di sviluppo, mutui e 1,6 milioni di euro da fondi pubblici. Del gruppo Russkaya Kozha fanno parte alter 6 aziende: Russkaya Kozha, Union for Leather, Saphyan, Home Collection, Tc Ryazan Tannery, BKS Leather e RK Altai. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati