Arzignano, chiude Conceria Ala

Ala, conceria di Arzignano attiva da 30 anni, si è arresa. Dopo la messa in liquidazione dello scorso autunno, decisa dai due soci Luigi Lighizzolo e Giuseppe Pretto, le perdite continue, l’impossibilità di gestire i crediti delle banche e una disavventura giudiziaria per presunta evasione fiscale, il Tribunale ha dato il via libera per l’ammissione al concordato preventivo con cessione dei beni. Ala, fino a poche stagioni, fa fatturava oltre 20 milioni di euro e impiegava circa 40 dipendenti. A nulla è valso il tentativo, all’inizio del 2012, di avviare una nuova strategia produttiva e commerciale.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati