Bangladesh, al via i lavori di ricollocazione per 15 concerie

Sono quindici, secondo il quotidiano bengalese The Daily Star, le concerie che hanno avviato i lavori per la costruzione dei nuovi stabilimenti al Savar Leather Industrial Park, zona individuata per sostituire la tristemente nota zona industriale di Hazaribagh, presso la capitale Dacca. Quattro di queste (Ruma Leather Industries, Bengal Leather Complex, Kohinoor Tanneries, Pragati Leather Complex) sarebbero già alle fondamenta degli edifici. I tempi per il “trasloco” stringono e il Bangladesh deve rispettare le scadenze fissate dall’Unione Europea (31-12-2014) se non vuole incorrere in un bando all’export di pelli conciate e manufatti in pelle minacciato da Bruxelles. Sono 148 le concerie che hanno presentato progetti di edificazione nella nuova zona industriale e 112 hanno ottenuto l’approvazione. Per accelerare il trasferimento, i conciatori hanno esortato il governo a fornire prestiti a lungo termine con un unico tasso di interesse applicato. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati