Cina, meno export di pelli

Dopo aver comunicato a inizio del mese le cifre del calzaturiero, la Clia (China Leather Industry Association) ha reso noti i numeri dell’export conciario 2012. La Cina ha perso terreno nelle esportazioni internazionali, tuttavia è in forte ripresa la domanda interna: il 72% del conciato si è fermato nel Paese.
Spiccano le riduzioni dell’export verso Germania (-8,5%), Francia (-8,5%), Spagna (-3,3) e soprattutto Italia (-14,2%). Il maggior incremento lo si è registrato verso i Paesi asiatici (+70,6) e africani (+31,8%), ma sono i mercati consolidati (Comunità europea, Usa e Giappone) ad assorbire ancora la maggior parte del prodotto (53%).
Il totale delle esportazioni, considerando anche i manufatti in pelle, ammonta a 170,3 di miliardi di dollari, superiore del 14% rispetto alla cifra del 2011.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati