Cina, meno produzione per le grandi concerie

Clia (China Leather Industry Association), ha comunicato che la produzione delle concerie medio-grandi del Paese è diminuita del 23,7% nel 2013. Il dato è stato comunicato dal presidente, Su Chaoying, durante gli incontri ad Apfl, l’esibizione che si è conclusa ieri a Hong Kong. Clia sostiene che la produzione annua è pari a 550 milioni di metri quadrati. Ha inoltre spiegato che la classificazione adottata individua come medio-grandi le concerie con un fatturato di almeno 30 milioni di dollari, che in Cina sono 650. Il presidente Clia ha infine ricordato che nei giorni scorsi è stata imposta la chiusura a un numero imprecisato di piccole concerie nel distretto di Habei: sono quelle che non hanno costruito (o non si sono consorziate per la costruzione) l’impianto per le acque reflue. Sul distretto di Chaoying ha spiegato che resta da risolvere il problema di centinaia di container di pelli grezze destinati alle concerie chiuse. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati