Conceria italiana in lutto, è morto Attilio Gronchi

È scomparso stamane Attilio Gronchi, 67 anni, presidente della conceria Samanta e past president del Consorzio Conciatori di Ponte a Egola. I funerali sono stati fissati per sabato mattina. La notizia della morte di Gronchi, da tempo malato, si è immediatamente diffusa nel comprensorio toscano, dove il conciatore era conosciuto non soltanto per la sua attività imprenditoriale, ma anche per l’impegno che aveva profuso nell’associazione e in Cuoiodepur, la società di gestione dell’impianto di depurazione della riva sinistra dell’Arno, di cui era stato presidente per diversi anni. Giuseppe Volpi, raggiunto telefonicamente in Cina dove si trova per lavoro, ricorda così il predecessore alla guida del Consorzio Conciatori: “Ci lascia un grande collega, un maestro a cui ero profondamente legato, personalmente un caro amico e un punto di riferimento. Attilio Gronchi è stato al centro della vita associativa di Ponte a Egola, partecipando a tutte le iniziative, alle fiere organizzate in Italia e nel mondo. Con la sua azienda è diventato il leader delle pelli stampate, chiunque utilizza quest’articolo conosce e apprezza le grandi qualità degli articoli prodotti da Samanta. Da tempo aveva affidato la conduzione aziendale al figlio Iacopo, che ne porterà avanti la memoria. Anche la figlia Azzurra, nota stilista di moda e pelletteria, è coinvolta nel settore. La prematura scomparsa di Attilio è un duro colpo per la conceria toscana e italiana”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati