Sciarada raddoppia. Nuovo stabilimento a Castelfranco “per completare il quadro logistico della conceria”

Nel 2017 i suoi primi 40 anni. Nel 2018 l’ampliamento strutturale. Sciarada Industria Conciaria vara nuovi investimenti per “progettare il suo futuro”. Come spiegano dalla conceria toscana, “è stato acquistato un nuovo stabilimento conciario a Castelfranco di Sotto, confinante con il complesso operativo attuale, dotato di tutti i servizi necessari per completare il quadro logistico dell’azienda”. In questo modo, “la superficie totale di lavorazione aumenta fino ad arrivare a complessivi 9.000 metri quadrati, dislocati su più fabbricati comunicanti tra loro”. La nuova struttura si sviluppa “su una superficie di 5.000 metri quadrati, su due piani costituiti da magazzino di lavorazione e stoccaggio, nuovi spazi per uffici, un piazzale confinante con le altre unità aziendali e un accesso alternativo per la viabilità pesante”. Il tutto, consentirà a Sciarada “di migliorare la movimentazione delle merci e snellire tutte le fasi operative e di consegna”. Obiettivi che si inseriscono nella progettualità di un’azienda che “ha già avviato il passaggio generazionale e ha impostato un percorso di crescita con particolare attenzione al miglioramento dei tempi e dello spazio di lavoro”, fattori che Sciarada “considera un driver fondamentale per garantire e far crescere l’elevato livello qualitativo dei prodotti e dei servizi”. Il futuro, insomma, è iniziato.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati