Consorzio Vera Pelle, con la mostra “Segnastorie” di Romano Masoni aprono i nuovi spazi espositivi “CasaConcia” a Ponte a Egola

Sabato 11 marzo, alle ore 17.30, con la mostra “Segnastorie” dell’artista Romano Masoni saranno presentati per la prima volta i nuovi spazi espositivi del Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, denominati “CasaConcia”. Le sale che nel corso del 2017 saranno la location di un ricco calendario di appuntamenti, sono state ricavate all’interno di una porzione di quella che era la nota “Conceria dell’Orologio” di Ponte a Egola. Viene così mostrata al pubblico la nuova sede del Consorzio, realizzata volutamente in un luogo legato alla storia del territorio. “L’obiettivo, con il recupero di questo pezzo del patrimonio archeologico industriale locale – fa sapere il Consorzio in un comunicato – è stato quello di creare un nuovo contesto strutturale per rappresentare e valorizzare il prodotto “pelle”, il saper fare toscano ed il senso della creatività̀ propria dei maestri toscani nel settore della concia”. Per il presidente del Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, Simone Remi, i nuovi spazi serviranno “a raccontare, a creare una cultura e a diffondere il messaggio di una pelle che ha cultura”. La mostra “Segnastorie” è il primo evento all’interno di “CasaConcia”, dove si alterneranno mostre di pittori, scultori e artisti in genere, pièce teatrali e giornate dedicate alla lettura per le scuole elementari, oltre a convegni e presentazioni di prodotti toscani di alta qualità̀ di qualsiasi filiera certificata. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati