Cuoio di Toscana, un kit per riconoscere le scarpa di qualità. Quirici: “Identificare un prodotto di eccellenza nel settore calzaturiero”

È stato presentato in occasione di Lineapelle92, a Fieramilano Rho, il kit che identifica le scarpe di alta qualità di Cuoio di Toscana. Di che cosa si tratta? Il Consorzio ha messo a disposizione delle proprie aziende associate una serie di componenti utili a comunicare e promuovere il valore dei propri prodotti in cuoio applicati alla calzatura. Il kit dispone di un sistema NFC Tag, ovvero uno strumento “smartshoe” che, grazie ad un minuscolo chip integrato all’interno della suola, consente di tracciarne l’origine e il metodo di lavorazione del materiale usato per comporre la scarpa. A completare il kit ci sono poi il cartellino di autenticità da inserire nella scatola delle scarpe vendute (con un numero seriale identificativo della conceria fornitrice del cuoio) e un punzone per marchiare il cuoio. Infine una targa in plexiglass trasparente, che il consorzio concede in uso ai clienti delle concerie associate, per una partnership basata sui valori condivisi di qualità ed esclusività del prodotto. “Il kit promozionale di riconoscimento della scarpa è stato realizzato per cercare di identificare un prodotto di eccellenza nel settore calzaturiero”, spiega Antonio Quirici, presidente del consorzio (qui il link per vedere l’intervista integrale, pubblicata sulla nostra pagina Facebook).

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati