Donati (Assoconciatori): produzione in crescita a Santa Croce sull’Arno

Indicatori positivi arrivano dalle concerie della “riva destra” dell’Arno. Franco Donati (nella foto), presidente Assoconciatori, cita i dati sui consumi idrici registrati da Aquarno, la società di depurazione tra i comuni di Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto e Fucecchio. “Nei primi due mesi dell’anno” afferma il conciatore, presidente del consorzio D&Co, “sono aumentati tra il 5 e il 6%, in linea con i dati sulla raccolta del carniccio. Ancora più elevato, fino al 10%, l’incremento del recupero dei bagni di cromo, a testimonianza dello stato di salute di questa tipologia di prodotto”. Tra le specializzazioni, Donati sottolinea le performance di chi opera sul vitello fascia alta per calzatura e pelletteria e sulle pelli di pregio. “Ciò dimostra che, in un momento di crisi generale, chi segue la qualità continua a tenere, se non addirittura a crescere” afferma il conciatore, convinto che questa sia la direzione da seguire in prospettiva e anche a medio/lungo termine. “Fino a quando il cambio euro/dollaro resterà a questi livelli, non abbiamo altra scelta: dobbiamo puntare in alto, diventare i fornitori del lusso. Ora però, con gli aumenti registrati sul grezzo, si fatica a imporre gli adeguamenti nel finito. L’obiettivo è arrivare, assieme al cliente, al giusto compromesso”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati