Francia, l’amara sorpresa della conceria CET: trafugate in una notte pelli per 450.000 euro

Un colpo pulito, preparato con calma ed eseguito con destrezza: nessun segno di infrazione, telecamere di videosorveglianza semplicemente spostate affinché non riprendessero la scena, un mezzo pesante per portar via il pellame. E così nella notte tra il 27 e il 28 gennaio la conceria francese CET (Compagnie Européen de Tannage) ha subito il furto di materiali già imballati su pallet e pronti alla spedizione. Secondo la testata online maville.com, che ne dà notizia, il valore del pellame trafugato (destinato a pelletteria e calzatura) ammonterebbe a circa 450.000 euro. Stando alle ipotesi delle autorità locali di Polizia, il furto era studiato nel dettaglio, ma soprattutto mirato. Non risultano colpi nelle altre due concerie del comune di Châteauneuf-sur-Sarthe (regione dei Paesi della Loira), stabilimenti oltretutto non distanti da quello di CET. Chi ha architettato il furto, insomma, sapeva che nel magazzino della conceria c’era un interessante carico di pellami, già pronto per essere spedito.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati