Gruppo Mastrotto conferma la positività: 2017 in linea sul 2016, il Leather Fashion Hub approda a Los Angeles

Fatturato in leggero calo, redditività in crescita. Un altro anno positivo per il Gruppo Mastrotto di Arzignano (Vicenza), che chiude il 2016 con un bilancio consolidato di 451 milioni di euro (462 milioni il 2015), che negli ultimi dodici mesi ha conosciuto un incremento della redditività con un EBITDA consolidato cresciuto dal 9,5 al 10%. Un risultato positivo ottenuto lavorando anche sulla gestione del capitale circolante, in particolare sui magazzini. La struttura patrimoniale risulta ulteriormente rafforzata, spiega una nota. Allo stesso tempo il gruppo conciario veneto, il maggiore d’Europa, ha programmato investimenti sui mercati mondiali. Il primo è l’apertura di una nuova sede commerciale a Los Angeles, sulla costa occidentale degli Stati Uniti, con l’obiettivo di rafforzare la vicinanza al mercato americano. Una prossimità alla clientela internazionale garantita dal progetto dei Leather Fashion Hub, già presenti nelle sedi di Londra, Milano, Donguang e Firenze, dove stilisti e produttori di calzature e pelletteria possono accedere agevolmente al vasto assortimento del servizio Mastrotto Express che garantisce pellami con finiture e colori vari in pronta consegna, anche in piccole quantità. Allo stesso tempo il gruppo sta rafforzando la presenza nella città di Hong Kong con un nuovo spazio espositivo, dove sarà possibile conoscere e acquistare la gamma delle proposte creative, i prodotti e i servizi. “Gruppo Mastrotto è una delle pochissime realtà internazionali in grado di presentarsi ai grossi player industriali come un gruppo internazionale, con stabilimenti e logistica in 4 continenti” commenta la presidente del gruppo Chiara Mastrotto, presente a Lineapelle93. “In questo modo siamo riusciti a diventare un vero e proprio partner per i fashion brand, che oggi vogliono avvalersi di un fornitore solido e concentrare i loro sforzi sul fronte della distribuzione”. Nel frattempo i segnali provenienti dal 2017 sono altrettanto positivi, con un primo semestre in continuità sul 2016 ma tendente al miglioramento grazie ad alcune importanti commesse.

 

 

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati