Kenya, una conceria pubblica per non sprecare le pelli: investimento da 10 milioni di euro

Nasce una nuova conceria in Kenya. Il governo della contea di Narok, situata nella zona centro-occidentale del Paese, investirà 1,2 miliardi di scellini (circa 10 milioni di euro) nella costruzione di una nuova conceria per evitare di sprecare le pelli provenienti dalle aree della Nyandarua, Narok e Kajiado, in passato poco utilizzate. Circa il 60% delle mandrie di bestiame del Kenya, secondo stime delle autorità locali, si trova nelle zone aride e semi-aride del Paese, che costituiscono circa l’80% della sua superficie. La conceria permetterà agli allevatori di queste terre di non svendere i propri capi, ma di lavorare le loro pelli in questa nuova struttura, alla cui costruzione parteciperà anche il governo nazionale. Secondo il progetto elaborato dall’amministrazione locale, la nuova conceria produrrà fino a 4.000 tonnellate di pelli all’anno e, questo è l’auspicio delle autorità keniote, contribuirà alla crescita dell’economia locale. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati