Libia, conceria bombardata per errore: era vicina a obiettivo militare

La campagna militare di Khalifa Haftar colpisce anche una conceria. Secondo una notizia riportata dalla stampa locale e rilanciata dall’agenzia Reuters, martedì un aereo delle milizie orientali libiche guidate dal generale ed ex ministro avrebbe bombardato un magazzino di Mellitah Oil & Gas, una joint venture tra la National Oil Corporation e l’italiana ENI, nel quartiere Tajoura di Tripoli. Nel bombardamento sarebbero andate distrutte attrezzature e materiali contenuti nel magazzino, ma a subire ingenti danni sarebbe stata anche la conceria che sorge esattamente accanto al deposito, rasa praticamente al suolo. Al momento non si hanno notizie relative all’attacco, ma pare che anche tre operai siano rimasti feriti. Gli scontri per il controllo di Tripoli tra le forze dell’esercito libico (LNA), schierate al fianco del governo internazionalmente riconosciuto, e le milizie guidate da Haftar sono iniziate lo scorso 4 aprile. Da allora, secondo i dati forniti dall’Organizzazione mondiale per la Sanità, 653 persone sarebbero state uccise, mentre 3.547 sarebbero rimaste ferite nei combattimenti. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati