Lombardia, la conceria Guerino cofinanzia l’atelier creativo per gli studenti dell’istituto comprensivo Don Milani

A Robecchetto con Induno la creatività dei giovani studenti si stimola anche grazie a una conceria. L’Istituto comprensivo “Don Milani“, situato nel Comune in provincia di Milano, è pronto a inaugurare il suo “Atelier creativo“, un luogo in cui gli allievi della scuola primaria e secondaria potranno coniugare arte e tecnologia con uno sguardo rivolto al futuro. La nascita del progetto, ideato da un gruppo di docenti dell’istituto in collaborazione con il FabLab WeMake di Milano, è stata resa possibile anche grazie al contributo della storica conceria Guerino, conosciuta dai maggiori brand di calzature e griffe della moda per la produzione di fodere di alta qualità, che insieme all’amministrazione comunale, all’azienda Candiani denim e ai fondi ministeriali del Piano nazionale per la scuola digitale, ha sostenuto l’acquisto dei supporti tecnologici che consentiranno a bambini e ragazzi di coniugare competenze digitali e abilità creative. “La collaborazione concreta che si è instaurata tra componenti della scuola, enti pubblici e privati del territorio – spiega la dirigente scolastica Maria Silanos – ci incoraggia a continuare nel miglioramento della nostra offerta formativa, con il supporto di una comunità educante realmente coinvolta nella promozione della crescita globale dei più giovani”. Accanto all’investimento di aziende e amministrazione pubblica, infatti, nella realizzazione del progetto sono stati coinvolti anche alcuni genitori che in maniera del tutto volontaria hanno imbiancato e sistemato il locale che ospiterà il laboratorio. L’inaugurazione ufficiale del nuovo “Atelier creativo” si svolgerà mercoledì alle ore 17.30 presso la scuola secondaria di Robecchetto con Induno. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati