Messico, 50 mila pelli conciate al giorno. “Primi nella carrozzeria”

Luis Ernesto Collazo Rosales, amministratore delegato di uno dei maggiori gruppi conciari messicani (Le Farc), ha fornito una sintetica descrizione del panorama produttivo del suo Paese intervenendo al congresso mondiale della calzatura, che si è tenuto in settimana a Leon. Rosales sostiene che il settore conciario messicano è in forte ascesa grazie soprattutto alla richiesta delle pelli per carrozzeria, di cui il Messico “è divenuto il primo fornitore mondiale”. Nel Paese operano 650 concerie, per l’80% a dimensione familiare, e sono in grado di produrre 50 mila pelli al giorno, delle quali 40 mila nello stato di Guanajuato, dove il 35% della produzione viene destinata ad automotive. Rosales ha inoltre affermato che il governo di Città del Messico punta ad aumentare il patrimonio nazionale bovino da 26,9 a 30 milioni di capi entro il 2018 (pt).

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati