Nulla di eco, niente di pelle

L’uso spregiudicato e fuorviante del termine “ecopelle”  non perde intensità. Anzi… Armani ne abusa online e lo fa “pagare caro”. Zara vara la definizione “effetto pelle”. Il consumatore continua a farsi fregare. Sul web i marchi nascondono l’origine.
Tratto da Mdp-LaConceria, n. 15/2016 – clicca qui per scoprire tutti i contenuti della rivista

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati