Un tour nelle concerie di Robin Hood: a Nottingham è possibile visitare le vasche sotterranee medievali. E farci festa

Una visita per scoprire i luoghi e le tecniche di concia nell’Inghilterra medievale. Un’esperienza unica per vedere l’unica conceria sotterranea britannica arrivata ai giorni nostri, un luogo dove (volando con la fantasia) si può presumere che si sia prodotta la pelle per la faretra di Robin Hood. Un sito, collegato da una rete di cunicoli ad altre centinaia di cave, che apre a ipogei adibito a locali dove si può bere un drink o, più propriamente vista la location britannica, una draft beer. A Nottingham la società turistica City of Cave rende possibile la visita delle concerie medievali della città. Ricavate nelle cave di arenaria, le strutture sono collegate al river Leen, locale corso d’acqua, e sono state in funzione fino al XVI secolo: qui si producevano pelli ovicaprine, come suggeriscono le vasche di piccole dimensioni. Il network BBC ricorda un aneddoto a proposito delle cave sotterranee di Nottingham: la quantità di sterco e urina prevista dalla ricetta medievale di concia causava un odore talmente nauseabondo da ripugnare anche i topi, che si tenevano alla larga dal sito. Proprio per questo, cioè per l’assenza di ratti potenziali portatori di infezioni, i cittadini preferivano la zona, sviluppandovi qui insediamenti residenziali. Malgrado l’odore.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati