Vietnam, chiusa conceria per ripetuto inquinamento

Le autorità cittadine di Ho Chi Minh hanno temporaneamente chiuso una conceria per scarico abusivo di acque inquinate in un fiume. Lo scrive il quotidiano vietnamita Thanh Nien, sottolineando che si tratta della decima volta in quattro anni che accade un fatto di tale entità, sempre con la stessa azienda per protagonista. La conceria responsabile del danno ambientale è Hao Duong Leather, situata nel parco Industriale di Hiep Phuoc, distretto di Nha Be, alla quale sono stati concessi sei mesi per porre riparo al danno. Un deputato della città afferma che, in assenza di un intervento risolutore del danno, la conceria sarà chiusa a titolo definitivo. La scoperta, secondo il quotidiano, è arrivata dopo tre mesi di stretta sorveglianza alle attività della Hao Duong Leather: il 24 ottobre, una decina di operai sarebbero stati scoperti in flagrante mentre svuotavano le acque reflue direttamente nel fiume Dong Dien. Nel 2012 era già stata comminata alla conceria una sanzione di oltre 16 mila dollari. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati