49 cinesi irregolari a Campi Bisenzio, 8.000 borse false sequestrate. Intanto la Polizia recupera le scarpe rubate da Valentino Shoes

Succede tutto in Toscana: la Guardia di Finanza controlla i laboratori cinesi, mentre la Polstrada recupera la refurtiva del calzaturificio Valentino Shoes Lab di Levane. Nei laboratori gestiti dai cinesi di Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino, la GdF ha scoperto 49 lavoratori irregolari (di cui 20 in nero) e ha sequestrato oltre 8.000 borse made in China contraffatte con i marchi di Ferragamo e Chloè. I controlli hanno riguardato 5 aziende cinesi di produzione di abbigliamento e pelletteria. Al termine delle operazioni di verifica, sono stati denunciati due datori di lavoro per impiego di manodopera clandestina, 4 attività sono state sospese e contestate sanzioni amministrative per 70.400 euro. I ladri che l’8 aprile scorso si sono resi protagonisti di uno spettacolare furto ai danni del calzaturificio Valentino Shoes Lab di Levane, invece, sono stati costretti ad abbandonare il furgone carico della refurtiva al casello di Impruneta dell’autostrada A1. Il valore di mercato delle scarpe rubate e ora recuperate: 320.000 euro. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati