Ancora falsi: 320.000 borse sequestrate tra Vicenza e Bergamo

Due distinte operazioni della Guardia di Finanza hanno portato, la scorsa settimana, al sequestro di 320.000 borse contraffatte, che riproducevano “con un alto livello di fedeltà” modelli e marchi di note griffe del lusso, da Gucci a Prada, Cavalli, Fendi e Louis Vuitton. La prima operazione si è svolta a Vicenza, dove le Forze dell’Ordine hanno fatto irruzione in un laboratorio clandestino dove, dietro una parete di cartongesso erano stipati i modelli falsi. La seconda, partita da Bergamo, ha portato alla chiusura di 15 website che vendevano online la merce contraffatta. In entrambi i casi, l’organizzazione che gestiva produzione (realizzata nei dintorni di Napoli e Milano) e smercio era composta da un gruppo di italiani, rumeni, senegalesi e marocchini. Dall’inizio del 2013 in Italia sono stati sequestrati circa 64 milioni di prodotti contraffatti e arrestati 50 persone, tutte legate alla malavita organizzata.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati