Contraffazione: LVMH denuncia tre venditori cinesi online

Una corte di Beijing ha dichiarato ammissibile la richiesta di risarcimento indirizzata da LVMH a tre venditori presenti su Taobao, portale di e-commerce del colosso cinese Alibaba. Ai tre viene richiesta l’ulteriore cessazione delle vendite dei prodotti LVMH e una compensazione di 250.000 yuan (circa 40.000 dollari) secondo quanto pubblicato dal sito del Tribunale. Nel 2014, i tre nominativi erano stati condannati per vendita di capi e accessori falsi con marchi di proprietà del gruppo LVMH. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati