Contraffazione “Vera Pelle”, una condanna in Toscana

Il Tribunale di Firenze, seconda sezione penale, ha condannato una cinese, J.B., titolare di una ditta di Sesto Fiorentino, a un anno e venti giorni di reclusione, con la sospensione condizionale della pena, e 1.400 euro di multa per contraffazione del marchio “Vera Pelle”. Le indagini risalgono al 2008, quando nel magazzino della cinese furono sequestrate dalla Guardia di Finanza alcune calzature con il logo della pelle stilizzata contraffatto. Successive analisi condotte dal laboratorio Conciaricerca rilevarono la presenza di cromo esavalente oltre i limiti consentiti. Il sequestro effettuato il 30 giugno 2008 riguardò una dozzina di punti vendita all’ingrosso nella zona industriale di Osmannoro. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati