Evasione e contraffazione, doppia operazione al porto di Bari: 29.172 paia sequestrate, 6 denunce

Al porto di Bari sono state sequestrate 29.172 paia di scarpe, denunciati due camionisti bulgari, 2 imprenditori cinesi domiciliati in Italia e due imprenditori italiani. La Guardia di Finanza, insieme all’Agenzia delle Dogane, ha effettuato due operazioni distinte, controllando tir con targhe bulgare ma provenienti dalla Grecia. Durante il primo controllo sono stati esibiti documenti di trasporto che indicavano come Paese di destinazione la Germania mentre, in realtà, la merce era destinata ad aziende del Centro Italia che, in questo modo, avrebbero evaso l’Iva per decine di migliaia di euro. Per cui sono state poste sotto sequestro 16.688 paia di calzature, segnalano le Forze dell’Ordine, con i marchi Martin Pescatore e Artigli Collection.
Nel secondo controllo sono state sequestrate 12.504 paia con i marchi Nike e Converse contraffatti. Complessivamente, in base ai reati commessi, sono stati denunciati dalla Procura della Repubblica i due conducenti bulgari dei due tir, due imprenditori italiani (F.M., pescarese di anni 30 e C.A., napoletano di anni 51) e due cinesi domiciliati a Roma. (mv)
Immagine Guardia di Finanza Brindisi.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati