Prime condanne

Due negozianti cinesi condannati per il caso delle “scarpe tossiche”. Uni.Co.Pel, parte civile nel processo, lancia un segnale, ma Bruxelles continua a fregarsene. E i consumatori rischiano.
Tratto da Mdp La Conceria, n.39/2013

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×