Addio a Enzo Mari (88): design come opera d’arte, anche in pelle

Addio a Enzo Mari (88): design come opera d’arte, anche in pelle

Il designer di fama mondiale Enzo Mari è morto ieri a 88 anni. Era nato a Cerano, in provincia di Novara, e da tempo era ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano dove è deceduto. Ha contribuito alla crescita del concetto di “made in Italy” e gli esperti del settore considerano i suoi prodotti delle vere opere d’arte. Anche in pelle.

Linee politiche

Nella sua carriera di designer Mari ha mischiato linee e materiali. Ha ripensato questi ultimi da vari punti di vista, rivalutandoli in termini estetici ma anche politici. Negli anni Cinquanta ha frequentato l’Accademia di Brera studiando letteratura e arte. Ha inoltre approfondito la psicologia della percezione visiva. In questi anni partecipa ai movimenti di avanguardia legati al design ed entra a far parte del gruppo dell’Arte Cinetica.

Anche in pelle

Mari ha studiato e utilizzato anche la pelle e il cuoio per le sue opere. In questo senso, una delle più note è il pouf Dama in cuoio intrecciato, stessa tecnica usata dal designer per la dormeuse Sigmund (nella foto a sinistra). In cuoio sono poi anche i contenitori Turbante, mentre nelle sedie Tonietta e Sof Sof ha mescolato alluminio e pelle.

Immagini tratte (a destra) da rivistastudio.com e, a sinistra, da archiproducts.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati