Bottega Veneta senza pace: doppio tentativo di furto, tra la sede di Altavilla e l’atelier di Montebello

Bottega Veneta di nuovo nel mirino dei ladri. La notte scorsa, la sede di Altavilla e l’atelier di Montebello Vicentino del brand di proprietà del gruppo francese Kering sono state pressoché messe sotto assedio da una banda di malviventi. Il gruppo di banditi, formato da quattro o cinque persone secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, ha dapprima preso di mira la sede di Altavilla Vicentina (attorno a mezzanotte). A metterli in fuga, il sistema dall’allarme, scattato immediatamente, e l’immediato arrivo della vigilanza. Per nulla rassegnati, gli stessi malviventi si sarebbero diretti nell’atelier di Montebello. Nulla da fare nemmeno in questo caso, però. A mandare all’aria il piano criminale sarebbe stato nuovamente l’allarme. Scattando, ha permesso alle guardie di notare sull’impianto di videosorveglianza movimenti strani e intervenire. Nel mirino della banda, come fu in altri casi del recente passato. Appena lo scorso luglio i ladri se ne andarono dall’atelier di Montebello con un bottino di 40.000 euro in accessori. Nella foto, immagini dell’atelier Bottega Veneta di Montebello, tratte dal sito aziendale della griffe.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati