Brasile oltre i 31 milioni di bovini

Il Brasile è primo produttore ed esportatore mondiale di carni bovine. I dati 2012 diffusi dall’ufficio centrale di statistica mostrano una crescita dell’8% rispetto al 2011, con un totale di 31,1 milioni di capi. Il patrimonio sfiora i 213 milioni, per cui la macellazione riguarda appena un settimo della disponibilità. Gli allevatori brasiliani hanno risposto così alla crescita della domanda planetaria di carne, generata dall’abbassamento dei prezzi.
Il trend di inizio 2013 sarebbe ancora più significativo, +25% per l’export in quantità e +18% in valore. La Russia si conferma la prima destinazione delle carni brasiliane, a seguire Hong Kong, Venezuela, Cile, Egitto ed Europa. Per quanto riguarda altre tipologie di prodotto, il Brasile è quarto al mondo per carni suine, con una crescita del 3,2%, mentre perde quota per quanto riguarda il pollame. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×