Cina, 17 in manette per contrabbando di pelli bovine da 72 milioni

China, 17 arrested for smuggling 72-million worth of bovine hides

17 in manette per contrabbando di pelli bovine. Succede in Cina, nella regione del Guangzhou, dove le autorità doganali hanno arrestato alcuni gruppi di contrabbandieri in possesso (illegalmente) di pelli bovine per un valore stimato di 72 milioni di dollari. Secondo gli inquirenti locali, i malviventi avrebbero importato la merce sotto falsa dicitura.

17 in manette per contrabbando di pelli bovine

Sono 17 le persone fermate dalle autorità doganali del Guangzhou. Come riporta l’agenzia di stampa Xinhua, gli inquirenti ritengono che le persone facciano parte di 4 distinte bande dedite al contrabbando di pelli bovine. Gli indagati provengono da province della Cina meridionale e orientale. Le indagini preliminari hanno mostrato che le bande, dopo aver acquistato le merci all’estero o aver stipulato acquisti all’estero con clienti locali, contrabbandavano la pelle bovina facendola passare come merce sottostante alle norme del “commercio della trasformazione”. Invece, avrebbe dovuto essere importata secondo la regolamentazione generalizzata del commercio cinese. In alternativa sarebbero state utilizzate false fatture nelle quali le pelli erano definite con altre diciture.

329,96 tonnellate di pelle

A intervenire sono stati gli uomini della Dogana di Huangpu, assistiti dai dipartimenti di Pubblica Sicurezza di Zhejiang e Fujian. Complessivamente l’operazione ha mobilitato 319 agenti coinvolgendo le città di Dongguan, Guangzhou, Wenzhou, Xiamen e Quanzhou. I magazzini degli indagati contenevano 329,96 tonnellate di pelle pronta per essere immessa sul mercato locale. Tutta la merce è stata sequestrata. La stima del loro valore è significativa: 500 milioni di yuan. In altre parole: circa 72 milioni di dollari.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati