Giovanni Crespi, a settembre l’udienza per il concordato preventivo

Il Tribunale di Busto Arsizio ha fissato per il 10 settembre l’udienza legata alla procedura di concordato preventivo della società Giovanni Crespi. Il gruppo aziendale fondato nel 1936 opera in 4 differenti settori (materiali sintetici, tessuto non tessuto, poliuretano espanso, attività industriali Polonia), dando lavoro a 1.000 dipendenti negli stabilimenti produttivi situati in Italia, Polonia, Cina e Brasile, producendo e commercializzando materiali speciali, semilavorati e finiti, destinati principalmente ai mercati dell’arredamento, costruzioni, automotive, calzatura, pelletteria, abbigliamento, medico-ospedaliero e cleaning. L’anno scorso, dopo la richiesta di pre-concordato, la Giovanni Crespi S.p.A. è stata posta in liquidazione volontaria. Nel maggio del 2014 i creditori hanno espresso il voto favorevole con il 94,19% alla proposta di concordato presentata. Durante i mesi di giugno e luglio il gruppo ha perfezionato la cessione delle proprie partecipazioni in Nuova Mabel S.r.l. ed in Orsa S.r.l.. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati