Nike batte Adidas e fornirà la federazione inglese di atletica

La federazione britannica di atletica leggera ha cambiato sponsor: via Adidas, entra Nike. La decisione è stata resa possibile dalla sentenza di agosto di un tribunale olandese, a cui Adidas – sponsor dal 2005 della federazione stessa – si era rivolta per ottenere l’annullamento del contratto sulla base di una clausola esistente e che impediva agli inglesi di scegliere a parità di offerte un altro sponsor. Nike corrisponderà perciò 23 milioni di dollari per un contratto di sette anni, con scadenza nel 2020. Il periodo include quindi anche i mondiali di atletica leggera previsti in Inghilterra per il 2017. Ma ai prossimi Giochi olimpici, quelli di Rio de Janeiro del 2016, Adidas sarà comunque ai piedi e sulle maglie degli atleti britannici in virtù dell’accordo con la federazione olimpica del Paese. “Siamo naturalmente delusi dalla decisione della corte – ha dichiarato un portavoce di Adidas – avremmo voluto accordarci e continuare la partnership”. La decisione della corte olandese libera da una scomoda posizione diversi atleti che erano costretti a promuovere Adidas pur essendo personalmente sponsorizzati da Nike, come il due volte campione del mondo e stella olimpica Mo Farah (nella foto). (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati