Ponticelli, tentato furto al calzaturificio Ambra Cavallini: è la seconda volta in tre mesi

Furto sventato grazie all’impianto di sicurezza interno all’azienda. L’allarme è scattato nella notte di giovedì 14 dicembre e ha permesso allo storico calzaturificio Ambra Cavallini di Ponticelli, in provincia di Pisa, di salvare la propria produzione. “Sono ottimista e ho fiducia nelle Forze dell’Ordine – ha dichiarato uno dei titolari, Renato Cavallini, a Il Tirreno –. Resta solo l’inquietudine di sapere che in pochi mesi hanno provato ad entrare due volte in azienda, in ore in cui spesso ci siamo anche noi”.  È la seconda volta, infatti, che malviventi ben organizzati tentano di introdursi nel calzaturificio, dimostrando un livello di organizzazione che preoccupa i titolari: “Incappucciati, dotati di ricetrasmittenti e di strumenti da scasso, in pochissimo tempo i ladri sono entrati attraverso una finestra e hanno messo fuori uso l’impianto di sicurezza. Hanno tagliato tutti i cavi delle telecamere e con la schiuma hanno tentato di sabotare i sensori dell’impianto di allarme. I danni, anche questa volta, sono stati limitati all’impianto: una spesa che si è rivelata utilissima ma che non tutti gli imprenditori possono fare”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati