San Mauro Pascoli, in manette una banda specializzata in colpi nei calzaturifici: fatali i sopralluoghi

Arrestati i presunti autori dei furti nei calzaturifici nel distretto di San Mauro Pascoli. Si tratta di una banda specializzata, composta da tre napoletani, che avrebbe colpito anche in Toscana e nelle Marche. Dall’inizio dell’anno sono stati 8 i furti commessi (3 riusciti, 5 sventati): per due di questi, commessi ai danni dei calzaturifici Catia e Scardavi, i presunti responsabili sono stati presi. A incastrare la banda sarebbero stati i loro sopralluoghi a San Mauro Pascoli. Alla guida di un furgone intestato a un incensurato, con la scusa di chiedere informazioni, entravano nelle aziende oggetto dei colpi, e così realizzavano dei veri e propri sopralluoghi. L’aggirarsi in alcune aziende ha insospettito i Carabinieri che hanno così fermato i tre. Nel corso delle perquisizioni sono state rinvenute numerosa paia di scarpe e capi di abbigliamento per un valore di 20.000 euro. Dai riscontri si tratterebbe di materiale trafugato in alcuni esercizi commerciali di Ancona e Ascoli Piceno. Secondo le forze dell’ordine quella acciuffata sarebbe una delle bande che hanno commesso i furti nell’area industriale a San Mauro. L’ipotesi è che altre bande, con vari gradi di specializzazione, abbiano compiuto questa tipologia di reati. (ff)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati