Toscana, rinvio a giudizio per i ladri incubo dei calzaturifici nel 2014, nella banda anche un noto omicida

0

È stata rinviata a giudizio la banda che nel 2014 mise a segno diversi colpi ai danni di calzaturifici in Toscana. Tra i componenti anche Marcello My, 61 anni, uno dei killer di Renata Fonte, assessore alla cultura e pubblica istruzione di Nardò, freddata il 31 marzo 1984. Dopo aver scontato 24 anni di carcere, My si è stabilito in Toscana. Anche gli altri cinque imputati, arrestati lo scorso otto aprile dai carabinieri di Empoli, avevano dei precedenti: tutti sono accusati di furto aggravato: tra il 26 e il 27 giugno 2014 il furto di 800 paia scarpe di marca da Luigi Baracchino di Fucecchio per un valore di 120.000 euro; il 3 luglio, sempre a Fucecchio, rubarono un camion sul quale erano caricati cinque pallet di pelli semilavorate e 1.500 paia di scarpe per un valore complessivo di 200.000 euro. Refurtiva ritrovata poco dopo a Ponsacco dai Carabinieri che stavano inseguendo il gruppo. E infine il 31 luglio un nuovo furto al Calzaturificio Baracchino con 800 paia di scarpe sparite ma anche queste recuperate dalle forze dell’Ordine. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso