Vende su Facebook scarpe e borse che non ha: truffatrice umbra scappa in Svezia per sfuggire alla Polizia di Frosinone

Una truffa online perpetrata attraverso il social network Facebook con oltre 100 persone raggirate. A scoprirla è stata la Polizia di Frosinone che è risalita all’identità della donna, una 38enne originaria dell’Umbria, accusata di truffa e frode informatica, con precedenti per reati contro il patrimonio. Tutto è iniziato dalla denuncia di una cliente che aveva acquistato una borsa ed un paio di scarpe – griffate, a quanto riportava il profilo Facebook – al prezzo di 56,60 euro. Dopo aver pagato l’importo, l’ignara acquirente aveva però fatto l’amara scoperta: il profilo Facebook della venditrice non era più raggiungibile. Con questo metodo ha truffato decine e decine di persone fino alla denuncia: la polizia è riuscita ad individuare gli ultimi movimenti della truffatrice, che sarebbe però riuscita a fuggire in Svezia. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati