Acque del Chiampo, 150.000 euro per “attività di interesse sociale e culturale”. Tema: acqua e ambiente

0

Tutela ambientale e buone pratiche. Acque del Chiampo Spa, la società di Arzignano (Vicenza) che gestisce l’Impianto di depurazione del distretto conciario, ha pubblicato un bando per l’anno 2018 in cui mette a disposizione 150.000 euro per attività di interesse sociale e culturale inerenti il ciclo dell’acqua e il rispetto dell’ambiente. “Attraverso questa iniziativa, la società si pone come elemento di supporto alle attività del territorio, ma con finalità che sono in sintonia con quanto previsto dal nostro stesso statuto” ha spiegato il presidente del consiglio d’amministrazione Renzo Marcigaglia. I criteri per la valutazione delle proposte che giungeranno prevedono la valorizzazione dei progetti più innovativi, l’impatto sul territorio, il grado di divulgazione, la coprogettazione, il patrocinio da parte di enti pubblici e il cofinanziamento. I termini per la presentazione delle proposte scadranno il 23 marzo ma l’attività potrà essere condotta durante tutto l’anno solare per coinvolgere così le scuole. Il bando è alla sua seconda edizione: nel 2017 Acque del Chiampo ricevette quasi un centinaio di proposte, sovvenzionandone 21 e sponsorizzandone 7. “Uno degli elementi più interessanti di questo bando riguarda la diffusione della cultura e delle buone prassi per la tutela ambienta, la gestione corretta dei rifiuti e la prevenzione dell’inquinamento” ha sottolineato il consigliere delegato Andrea Pellizzari.

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso