AquArt: artisti urbani per le nuove vasche del depuratore Aquarno

AquArt: artisti urbani per le nuove vasche del depuratore Aquarno

Tra arte e depurazione. Un wall painting ispirato al tema “L’acqua e i cambiamenti climatici” decorerà le nuove vasche di prima pioggia del depuratore Aquarno, a Santa Croce sull’Arno. L’iniziativa si chiama AquArt. È un premio che selezionerà, tra 4 progetti artistici, un intervento pittorico che avrà un obiettivo preciso. Quello di “esaltare la natura del sito industriale in grado di integrarsi al meglio con l’ambiente circostante”.

Le vasche

Le nuove vasche di prima pioggia rientrano nel progetto di ampliamento di Aquarno connesso all’Accordo di Programma\Tubone. Sono strutturate per lo stoccaggio delle acque meteoriche e la gestione dell’impatto dei fenomeni atmosferici più violenti. Capienza: circa 24.000 metri cubi. Le vasche sono ben visibili dall’esterno. Per questa ragione, “grazie all’opera di wall painting – si legge in una nota – saranno ancor meglio integrate con il contesto naturale in cui è inserito il sito industriale dell’impianto. Sarà instaurato un dialogo visivo con l’ambiente circostante che ribadisce all’esterno ciò che quotidianamente è fatto all’interno del depuratore”.

 

 

Giornata dell’Acqua rinviata

Il vincitore del premio AquArt sarà proclamato nel corso degli eventi in programma per la Giornata Mondiale dell’Acqua, presso il depuratore Aquarno. Inizialmente previste per fine di marzo, però, tutte le attività in programma sono posticipate a data da definirsi, causa emergenza Covid-19.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati