Yoox sospesa tra Kering e Lvmh

È il momento di Yoox? Si infittiscono i rumors sulla società bolognese, specializzata nell’e-commerce di abbigliamento, accessori e gioielli, che secondo indiscrezioni pubblicate dall’agenzia Bloomberg sarebbe nel mirino di Bernard Arnault, prossimo obiettivo di acquisizione dopo quella messa a segno con Loro Piana. L’azienda, interpellata da alcuni organi di stampa, ha preferito non commentare. Intanto il titolo continua a salire in Borsa e i progetti in cantiere stanno maturando. A cominciare da quello avviato un anno fa con il concorrente diretto di Lvmh: si tratta naturalmente di Kering, a cui appartengono Gucci, Bottega Veneta e altri brand del lusso, con cui Yoox ha creato una joint venture per lanciare i primi sei e-store con i prodotti firmati da Alexander McQueen, Balenciaga, Bottega Veneta, Yves Saint Laurent, Sergio Rossi e Stella McCartney. Ciascun brand ha la piena gestione del proprio negozio online, occupandosi dell’assortimento del prodotto, dei contenuti editoriali, della direzione artistica e della comunicazione digitale. Le prospettive per la società con sede a Zola Predosa sono eccellenti: secondo Equita Sim, avrebbe un margine di crescita nelle vendite dell’88% da qui al 2015. Intanto i ricavi nel primo trimestre hanno toccato quota 110,4 milioni di euro (+21,37%) e il margine operativo lordo supera i 6 milioni (+13%).

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati