A Monaco, tra Moda Made in Italy e Essenz: buona affluenza, ordini a singhiozzo o di minor volume

Le presenze ci sono, gli ordini un po’ meno. Da ieri (fino a domani) Monaco di Baviera ospita due saloni calzaturieri: Moda Made in Italy (nella foto) e Essenz. Il primo è promosso da Assocalzaturifici e riunisce 140 brand di fascia alta. Nel secondo espongono circa 380 marchi più sportivi. In generale l’affluenza viene giudicata buona, ma la stagnazione del mercato tedesco la fa da padrona e gli ordini arrivano col contagocce. “Ieri, giornata di apertura del salone, c’è stata una buona affluenza, nonostante il periodo difficile del mercato tedesco” ci ha detto Gabriele Accatino presente a Moda Made in Italy come Giovanna Ceolini di Parabiago Collezioni, il cui commento è più positivo: “L’andamento del salone è molto buono. L’obiettivo della manifestazione è quello completare gli acquisti stagionali. Anche oggi la fiera è partita bene. In quanto agli ordini, così come purtroppo stiamo riscontrando su tutti i mercati, ci sono, ma con una diminuzione delle paia”. Le sensazioni non cambiamo se ci spostiamo allo Zenithgelände, sede di Essenz. Secondo Samuele Camerlengo del brand Lorenzi: “I clienti non mancano. Sono tedeschi dell’area Centro Sud, austriaci e qualche svizzero. In generale si lamentano delle scarse vendite della stagione invernale per cui, con le rimanenze, comprano col contagocce”. Dallo stand del marchio Andia Fora, invece, l’impressione è che non ci sia molta gente, e arriva la conferma che gli ordini sono scarsi, in linea con l’andamento del mercato tedesco. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati