Come stare in Cina

La risposta a Lineapelle Asia: occorre presidiare i poli produttivi strategici (Guangdong e Shanghai), incrementare qualità e servizio, stringere alleanze con distributori. Le azioni governative per favorire il “made in China” potrebbero avvantaggiare la pelle italiana.
Tratto da Mdp La Conceria, n.33/2014

 

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati