Cos’è, quanto vale, perché è importante esserci: i big del fashion system italiano (e non solo) salutano l’inizio di Lineapelle

“Rappresenta tutta la filiera, è sicuramente la fiera di riferimento per le nostre imprese e per noi è importante esserci”. Non ha dubbi Annarita Pilotti, presidente Assocalzaturifici: Lineapelle, il salone dell’area pelle in programma da oggi a giovedì 23 febbraio a Fieramilano Rho, è un evento imperdibile per la scarpa italiana. “Lo stesso vale per le borse – sostiene Riccardo Braccialini, numero 1 di Aimpes –. Per la pelletteria è un punto di riferimento, l’evento da dove partono tutti”. Opportunità di business e incubatore di idee creative: è questo il duplice valore che Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, vede in Lineapelle. “Non serve solo a vendere, ma anche a pensare al prodotto – commenta –. In questo senso il salone è davvero importante: racchiude molto di quello che succede nel fashion system”. Non potrà parteciparvi, ma il ministro con delega allo Sport Luca Lotti saluta Lineapelle, “simbolo di un settore che ha saputo dare sempre risposte adeguate alle crisi, facendone addirittura un’occasione per migliorarsi e guardare avanti come miglior testimone del made in Italy nel mondo”. A proposito della congiuntura del settore conciario, Lotti commenta che “i numeri del comparto sono una speranza per tutti e confermano che dando il giusto spazio alla ricerca e all’innovazione, nonché alla sostenibilità del lavoro, è possibile ottenere grandi risultati”. Da sinistra: Riccardo Braccialini, Carlo Capasa, Annarita Pilotti, Luca Lotti.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati