Domani inizia Lineapelle93: “A Milano per fare ricerca e capire il mercato”, dicono i calzaturieri italiani

0

Tutto pronto per Lineapelle93. La più importante fiera per l’area pelle internazionale apre domattina alle 9 a Fieramilano Rho, per concludersi venerdì. Quasi 1.300 gli espositori (1285 per la precisione, +3,5% su settembre 2016) per un panorama di provenienze formato da 48 nazioni, contro le 44 di un anno fa. Ma, al di là dei numeri, è grande l’attesa sotto il profilo congiunturale, visti i segnali di ripresa osservati nelle recenti fiere del prodotto finito. Lineapelle93, dunque, come banco di prova per testare presente e futuro prossimo del mercato (come sempre accade, del resto) e come evento da non perdere per chi vuole orientarsi al meglio al suo interno. Come i calzaturieri italiani, per esempio. “In un momento cui le aziende italiane devono fare ricerca, forse più del dovuto, Lineapelle è il punto di riferimento, per cui mi aspetto un’edizione quanto meno in linea con le precedenti se non migliore”. Questo il parere di Giuseppe Baiardo, titolare del calzaturificio veneto CDivertiamo, che fa proprio della ricerca un importante fattore di competitività: “Lineapelle è un momento che ti consente di vedere più proposte nello stesso luogo e quindi ottimizza i tempi per visionare collezioni e novità dei fornitori”. Per Enrico Paniccià di Giano e Woolrich Footwear, “theMicam ha dato un segnale di positività al settore seppur non per tutte le aziende. Lineapelle beneficerà dell’effetto theMicam in termini di entusiasmo e voglia di investire nelle collezioni per la prossima stagione invernale. Per le mie aziende Lineapelle consentirà di concludere lo sviluppo della collezione autunno-inverno 2018/2019”. Condivide l’opinione Alessandro Porta, del calzaturificio pugliese Jeannot: “Credo che il buon andamento di theMICAM potrebbe avere una ricaduta positiva a Lineapelle, esposizione che consente sempre di toccare con mano nuove tendenze e preparare collezioni sempre più mirate per la nostra clientela”. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso