Gallery Shoes: “Super interessante, ma non ancora internazionale”. Chiude oggi la fiera che ha sostituito GDS Düsseldorf

Da una fiera in calando, GDS, ad una in crescendo, Gallery Shoes. La trasformazione sembra riuscita, con gli espositori italiani moderatamente soddisfatti. Gli organizzatori della manifestazione, che chiude oggi a Düsseldorf con 350 espositori e 520 marchi, si aspettano un risultato finale di circa 10.000 presenze. Elvio Zanon, brand veronese di Kelma International, commenta: “Abbiamo registrato un’attenzione particolare da parte di clienti consolidati e nuove realtà che approcciano il brand. Le novità introdotte a livello di pellami risultano catalizzare l’attenzione mentre il cavallino si riconferma tra i trend di maggior successo. La fiera sta sostituendo GDS confermandosi come punto di riferimento per i clienti del Nord Germania, Belgio e Olanda”. Un paragone che fa anche Samuele Camerlengo, del brand marchigiano Lorenzi: “Manifestazione super interessante e nettamente superiore alla vecchia GDS. I clienti sono passati: ci sono quelli che incrementano gli ordini e quelli che li riducono ma complessivamente siamo soddisfatti del risultato”. Quello che manca ancora è il carattere internazionale visto che i buyer presenti sono soprattutto tedeschi (in particolare del Nord), scandinavi e dell’Europa centrale (Olanda e Belgio in particolare). “Degli altri Paesi neanche l’ombra” ci conferma lo stesso Camerlengo. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati